Aperitivo: le origini del rito, i migliori cocktail e un prodotto ad hoc Gamondi

Data: 13/12/2021

Parliamoci chiaro. 

L’Aperitivo è uno dei simboli della nostra cultura. Non servono presentazioni su un rito che caratterizza il popolo italiano. 

Per cui no, in questo articolo non parleremo dell’Aperitivo inteso come rito.

O meglio, non parleremo solo di questo. 

Ti daremo una panoramica su quando, come e perché è nato questo rito. Ti racconteremo di quali sono i cocktail da aperitivo. Ma soprattutto:

ti parleremo dell’Aperitivo Gamondi. Un nostro prodotto il cui nome dice già tutto.

 

Aperitivo: quando nasce

L’Aperitivo oggi è un rito che caratterizza la penisola italiana, ma quali sono le sue origini?

Per trovare la risposta bisogna fare un salto nel tempo (giusto un paio di anni). 

Siamo in Grecia, nel V secolo a.C. e il protagonista è Ippocrate. Il medico considerato padre della medicina.

Ippocrate aveva inventato il vinum hippocraticum (un vino) che lo prescriveva a quei suoi pazienti con problemi di inappetenza.

La sua creazione era composta da fiori macerati di dittamo, assenzio e ruta. Si trattava a tutti gli effetti dell’antenato dei moderni prodotti alcolici da aperitivo. 

E anche l’etimologia della parola parla chiaro:

aperitivo, dal latino aperitivus. Una bevanda in grado di stimolare e invogliare quella tipica sensazione di fame. 

Ma come ha fatto l’aperitivo a diventare un rito così importante nella nostra cultura?

Per continuare la storia dobbiamo fare un passo in avanti.

1786, Torino. 

Nella città simbolo del Piemonte si cominciò a produrre, in una bottega di Piazza Castello, un prodotto di cui ti abbiamo già parlato in un vecchio articolo:

un vino aromatizzato ottenuto con infuso di erbe e spezie. Quello che oggi conosciamo come Vermouth.  Da quel momento il Vermouth diventò l’aperitivo per antonomasia, prima a Torino e poi in Piemonte fino ad espandersi fuori da quel territorio.

Ma come detto all’inizio, non si tratta di un articolo dove vogliamo approfondire la storia. Per cui andiamo avanti e parliamo di un tema che probabilmente ti interessa ancor di più.

Continua a leggere!

 

Quali sono i cocktail più adatti?

Per le normative italiane l'aperitivo alcolico non è una specifica bevanda alcolica. Ciò vuol dire che non è inquadrata dal punto di vista legale e merceologico come invece accade per il vino, la birra, il liquore, l'amaro ecc.

Abbiamo quindi prodotti alcolici di diverse categorie che possono risultare adatti ad un consumo da aperitivo.

Tra i cocktail, i più gettonati:

Sono cocktail accomunati da una caratteristica: la componente amaricante. 

Gli erboristi medievali infatti riuscirono a comprenderne il segreto già all’epoca. A stimolare il senso di fame, infatti, non erano (e non sono) i sapori dolci e amabili, bensì quelli amari. 

Un segreto che porta in effetti a considerare sotto tutt’altra luce gli odierni aperitivi, e in particolare molti cocktail: sono per la maggior parte amaricanti.

 

L’Aperitivo Gamondi

Finora abbiamo parlato del rito dell’Aperitivo e dei cocktail adatti. È arrivato il momento di parlare di Aperitivo sotto un’altra luce.

Una luce propria.

Stiamo parlando di un nostro prodotto il cui nome dice già tutto:

Aperitivo Gamondi.

Si tratta di un aperitivo che nasce da un elegante blend di vini bianchi, infusi di scorze di arance e piante aromatiche.

Analizziamo il suo identikit e partiamo dal colore: 

rosso/arancio vivace. Un colore che a sua volta rispecchia il gusto pieno, vivo e agrumato. 

Il vero elemento distintivo è la base alcolica, ossia vino bianco, in cui vengono infuse erbe e spezie aromatiche insieme a zucchero e oli essenziali di agrumi. L’infuso è composto inoltre da radici, erbe e cortecce come genziana, china, limoni, mandarini, scorze di arancia amare e dolci. 

La combinazione equilibrata di queste componenti contribuisce a donare un sapore amaro (gli erboristi medievali ci avevano visto lungo).

Ecco allora che il nostro Aperitivo lo puoi gustare liscio, con ghiaccio o come base per cocktail straordinari.

Se ora ti stai chiedendo quali sono questi “cocktail straordinari”, continua a leggere. 

 

Aperitivo Gamondi: in quali cocktail usarlo

Time to be happy

Si tratta di una delicata esplosione di sapori. Il Prosecco rosé dona un tocco particolare al gusto agrumato dell’Aperitivo Gamondi. Allo stesso tempo, l’aria alcolica, fatta con il nostro Amaro Gamondi, conferisce una nota balsamica ed erbacea al drink.

 

Ricetta

5cl Aperitivo Gamondi

8cl Prosecco rosé

Top aria di Amaro Gamondi

Metodo

Build. Per l’aria aggiungere 1 cucchiaino di emulsionante sucroestere all’amaro e montare il composto con un frullino.

Bicchiere

Calice da vino

Garnish 

Ciuffo di menta

 

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio. Ora se hai voglia di continuare a esplorare, spulcia il nostro sito per approfondire la conoscenza con gli altri prodotti!

Condividi:

Dicono di noi

Prenditi un po' di tempo per te e prosegui nella scoperta dei nostri prodotti 

Scopri i prodotti
crossmenu

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti, fornire funzionalità aggiuntive e ottimizzare la navigazione

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram