Crème de Cassis: cos’è, origini e in quali cocktail usarla

Data: 18/01/2022

Barman, mixologist o cocktail lover preparati. Stai per fare un viaggio che ti porterà a scoprire tutto sulla Crème de Cassis (il nome forse ti aiuta a immaginare la sua origine).

Siediti comodamente, tieniti un cocktail a portata di mano e iniziamo.

 

Crème de Cassis: definizione del distillato e storia

Partiamo dalle basi.

La Crème de Cassis è una crema liquore ed è il nome stesso che ce lo suggerisce.

Si tratta di un liquore di origine francese, precisamente della città di Digione nella regione della Borgogna. La sua storia in Italia iniziò quando Emanuele Filiberto I spostò la capitale del regno Piemontese da Chambéry a Torino.

Ma perchè Cassis? Il motivo si nasconde nei suoi ingredienti.

Cassis è il termine francese per indicare le bacche che noi conosciamo come ribes nero. Infatti è un prodotto a base di frutti freschi di ribes nero.

La crema viene preparata con un’infusione di frutti freschi di ribes nero in finissimo distillato. Dopo tre mesi di macerazione il liquore viene spillato per ricavare un prodotto a 15% vol.

La normativa europea prevede un contenuto alcolico minimo di 15%vol. e un contenuto di almeno 400 grammi di zucchero per litro.

La quantità elevata di zucchero consente di raggiungere la cremosità desiderata senza l’utilizzo di addensanti.

Il suo colore è scuro con riflessi violacei e in bocca risulta ricco, cremoso, con un finale dolce ed equilibrato.

 

Crème de Cassis: in quali cocktails usarla

Se hai letto fin qui, preparati perchè ora entriamo nel vivo dell’articolo.

Quali cocktails puoi crearci?

Eccone 3:

  1. Beet
  2. New Orleans
  3. Day Kir

Analizziamoli subito.

 

Beet

È un cocktail intenso e torbato. Riesci ad ottenere un sapore tanto unico quanto inaspettato dall’unione di barbabietola e frutti rossi.

Ricetta
6cl Gamondi Crème de Cassis
2cl Beetroot juice
2cl Lime juice
Top: ginger ale

Metodo
Build on ice

Glass
Old fashioned

Garnish
Skewer of red fruits

 

New Orleans

È un cocktail dove l’incontro tra ribes nero e la parte amaricante Bitter Gamondi assomiglia a un allineamento di pianeti: perfetto. A chiudere il cerchio di fortunata congiunzione astrale ci pensano alcune gocce speziate di aromatic bitters dalla Louisiana.

Ricetta
5 cl Gamondi Bitter
3cl Gamondi Crème de Cassis
5 drops of Peychaud's Bitters
Top: soda

Metodo
Tall tumbler

Glass
Tumbler alto

Garnish
Candy bitter

 

Day Kir

Un cocktail dalla personalità decisa e caratterizzata. Lo sciroppo e il succo di lime contribuiscono all’esplosione di sapori in bocca.

Ricetta
45 ml Papito Ron Blanco
20 ml Gamondi Crème de Cassis
10 ml sugar syrup
15 ml fresh lime juice
2 drops of Angostura Bitter

Metodo
Shake & strain

Glass
Bicchiere da cocktail

Quelli che hai appena letto sono i principali cocktails che puoi utilizzare con la nostra Crème. Prima di salutarti però vogliamo parlarti di un’altra accoppiata vincente (sempre a base di questo prodotto). Stiamo parlando di Crème de Cassis-Champagne e se sei bartender probabilmente ti viene subito in mente un cocktail ben preciso.

Il Kir Royal, la cui ricetta è:

  • 9 cl di Champagne
  • 1 cl di Crème de Cassis

A colpo d’occhio sembra il classico cocktail sparkling, ma la sapidità e le bolle di Champagne, accarezzate dalla dolcezza della Crème de Cassis creano un risultato meraviglioso in cui la dolcezza estrema del liquore viene stemperata.

 

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio a tema. Abbiamo visto cos’è, quali sono le sue origini, da cosa è composto e in quali cocktails si usa.

Ora se hai voglia di proseguire la scoperta, naviga sul nostro sito per approfondire la conoscenza con gli altri prodotti!

Condividi:

About us

Take some time for yourself and continue discovering our products 

Discover our products
crossmenu

We use cookies to personalize content, provide additional features and optimize navigation

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram