Negroni cocktail: origini e ingredienti

Data: 20/12/2021

In questo articolo ti portiamo alla scoperta di quello che è considerato il “cocktail italiano più internazionale di tutti”.

Il Negroni.

Scoprirai le sue origini, il perché del nome e i suoi ingredienti.

Ma non solo.

Ti parleremo di una sua variante specifica. È la rivisitazione firmata da Gianluca Amoni e realizzata con prodotti Gamondi.

Ecco le sezioni dell’articolo:

Negroni: storia e origini

Dove e quando nasce questo cocktail?

È la domanda da cui siamo partiti anche nell’articolo sull’Americano. In quel caso però la risposta non era certa. Ci sono diverse leggende sulle sue origini.

Questa volta invece la risposta è certa: bisogna tornare nella Firenze degli anni ‘20 del ‘900 e parlare del conte Camillo.

Ma andiamo con ordine.

Chi è il conte Camillo?

Era un nobile nato a Firenze e vissuto per la maggior parte del tempo a Londra, nel Wyoming e a New York. Queste esperienze sono state tappe fondamentali per la storia di cui stiamo parlando.

Perchè? Perchè hanno permesso al conte di conoscere la miscelazione tipica dei paesi anglosassoni. Inoltre gli hanno consentito di assaggiare l’Americano.

Ecco allora che una volta tornato a Firenze, il conte ebbe l’illuminazione di proporre un cocktail all’americana (qui l’influenza dell’Americano).

Bitter, Vermouth Rosso e gin. Quest’ultimo al posto della soda.

Da quel momento a Firenze ha iniziato a spargersi la voce di un nuovo cocktail che veniva chiamato “Americano alla maniera del conte Negroni.”

Eh sì, ora probabilmente hai intuito l’origine del nome “Negroni.

Il conte si chiamava Camillo Negroni. Nel corso del tempo “il solito” del conte arrivò ad avere un nome proprio, ossia:

Negroni.

 

Negroni: gli ingredienti

Dopo aver fatto un viaggio nelle origini del Negroni, qui andiamo dritti al sodo.

Quali sono gli ingredienti di questo cocktail?

  • Bitter 30 ml
  • Gin 30 ml
  • Vermouth rosso 30 ml
  • Arance ½ fetta

 

Una curiosità sulla fetta di arancia:

anche lei è una caratteristica figlia del conte Negroni. Infatti all’epoca fu lui il primo a decidere di usarla all’interno di cocktail come segno di lusso. 

Tutti mettevano solo un po’ di scorza di limone prima di quel momento.

 

Un momento però. Ricordi cosa ti abbiamo detto all’inizio? 

Il vero tema di questo articolo non è il Negroni (o meglio, non solo). Il vero tema è la nostra rivisitazione.

 

Continua a leggere per scoprirla.

Negroni: la rivisitazione firmata Gamondi

Il cocktail che stai per scoprire è la rivisitazione del Negroni firmata dal barman Gianluca Amoni ed è fatta con prodotti Gamondi.

Il suo nome è:

Teodoro Negro-ni.

 

(E forse già dal nome si intuisce la correlazione con il cocktail Negroni).

Ma perché “Teodoro”?

Lo si deve a Teodoro Negro. Settimo di dodici figli e con un’immensa passione per erbe e spezie che lo portò ad essere considerato uno specialista in tema erboristeria. 

Questa passione la ritroviamo in uno degli ingredienti del nostro cocktail. L’Amaro Toccasana.

 

Ingredienti Teodoro Negro-ni:

  • 6cl Gamondi Bitter
  • 6cl Amaro Toccasana
  • 3cl London dry gin Mr. Higgins

 

Il suo creatore, Gianluca Amoni, lo definisce così:

“Una rivisitazione di un classico della miscelazione che sprigiona un gusto unico dal sapore amaricante grazie al Bitter Gamondi e all’Amaro Toccasana.”

Se poi vuoi avere una panoramica totale, ecco cos’altro devi sapere su come abbiamo concepito il Teodoro Negro-ni:

 

Metodo

Build

Glass

Old fashioned

Garnish

Orange slice

 

Come avrai intuito, questo cocktail è un inno alla tradizione. La tradizione concepita come un punto di partenza da rispettare e da cui prendere spunto per sperimentare e creare cose nuove.

Se ora vuoi approfondire la conoscenza con gli altri nostri cocktails, ti basta andare sulla pagina “cocktails”.

 

E nel frattempo…

 

Salute,

Gamondi!

Condividi:

About us

Take some time for yourself and continue discovering our products 

Discover our products
crossmenu

We use cookies to personalize content, provide additional features and optimize navigation

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram